Partiti e web, chi naviga e chi naufraga

f94f5da9068aeffb77f529388a4b8b09.jpgMentre l’antipartitismo e il movimento dei “vaffa” hanno come mezzo principe di diffusione il web, i partiti politici per lo più naufragano, si arenano o galleggiano nella Rete. Mentre ogni post sul blog grilliano si riempie di migliaia di commenti, molti dei siti di partiti neanche sanno cosa siano i commenti e l’interattività tipica del web 2.0 (molti forse faticano anche a capire cosa sia il web 2.0). È questo quello che traspare dal Monitoraggio 2007 dei portali politici svolto dall’Università di Udine (qui in pdf), guidato dal professor Francesco Pira, che già aveva svolto un’indagine simile sui portali dei ministeri italiani e dei principali esecutivi europei. leggi

tratto da panorama.it

Partiti e web, chi naviga e chi naufragaultima modifica: 2007-10-13T17:52:17+02:00da mediofilo
Reposta per primo quest’articolo